È arrivata la proroga per la presentazione del Modello Unico Dichiarazione ambientale al 1° luglio 2024.


Infatti, con la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del 2 marzo 2024 n. 52 del DPCM 26 gennaio 2024, è stato spostata la data ultima di presentazione al 30 giugno 2024.
Tuttavia, essendo il 30 giugno giorno festivo, il termine, come comunicato dal MASE, è prorogato al 1° luglio 2024.

Ricordiamo che i soggetti tenuti alla presentazione del MUD sono:


• Chiunque effettua a titolo professionale attività di raccolta e trasporto di rifiuti
• Commercianti ed intermediari di rifiuti senza detenzione
• Imprese ed enti che effettuano operazioni di recupero e smaltimento dei rifiuti
• Imprese ed enti produttori iniziali di rifiuti pericolosi
• Imprese ed enti produttori iniziali di rifiuti non pericolosi di cui all’articolo 184 comma 3 lettere c), d) e g) del D.Lgs. 152/2006 che hanno più di dieci dipendenti.
• i Consorzi e i sistemi riconosciuti, istituiti per il recupero e riciclaggio di particolari tipologie di rifiuti, ad esclusione dei Consorzi e sistemi istituiti per il recupero e riciclaggio dei rifiuti di imballaggio che sono tenuti alla compilazione della Comunicazione Imballaggi.
• I gestori del servizio pubblico di raccolta, del circuito organizzato di raccolta di cui all’articolo 183 comma 1 lettera pp) del D.Lgs. 152/2006, con riferimento ai rifiuti conferitigli dai produttori di rifiuti speciali, ai sensi dell’articolo 189, comma 4, del D.Lgs. 152/2006.
• I gestori degli impianti portuali di raccolta e del servizio di raccolta di cui all’articolo 2 comma 1 letterda f) del D.Lgs. 08/11/2021, n. 197.

Ricordiamo che i soggetti tenuti alla presentazione del MUD sono:


• gli imprenditori agricoli di cui all’articolo 2135 del codice civile con un volume di affari annuo non superiore a euro ottomila, le imprese che raccolgono e trasportano i propri rifiuti non pericolosi, di cui all’articolo 212, comma 8, del D.Lgs. 152/2006, nonché per i soli rifiuti non pericolosi, le imprese e gli enti produttori iniziali che non hanno più di dieci dipendenti
• le imprese e gli enti produttori di rifiuti non pericolosi di cui all’articolo 184, comma 3, diversi da quelli indicati alle lettere c), d) e g)

Anche quest’anno SEA Gruppo ha organizzato il servizio di consulenza per la predisposizione e l’inoltro della dichiarazione annuale MUD 2024.

Si chiede di inviare e/o preparare le copie dei registri di carico e scarico dei rifiuti e dei FIR (quarta copia con l’indicazione del peso verificato a destino) entro e non oltre il 01/05/2024, per poter garantire la trasmissione del modello alla CCIAA entro la data del 01/07/2024.

Si chiede di inviare la documentazione preferibilmente via email al proprio consulente di riferimento oppure caricando i file sul cloud. Chi fosse impossibilitato a trasmettere la documentazione via email/cloud è invitato a contattare quanto prima il consulente per poter definire un appuntamento per il ritiro della documentazione.

Non si garantisce il rispetto della scadenza di trasmissione per il materiale che verrà consegnato o preparato successivamente alla data del 01/05/2024.